martedì , 11 Giugno 2019
Home » Salute e Benessere » Depressione, rischi maggiori per donne separate

Depressione, rischi maggiori per donne separate

la depressione colpisce maggiormente le donne separate

La depressione colpisce 120 milioni di persone, ma maggiormente colpite sono le donne, fino al punto di arrivare al suicidio per 850.000 di esse. La depressione è un disturbo dell’umore, che porta a variazione sia della sfera cognitiva che comportamentale, infine anche somatica e affettiva. È accompagnata da mancanza di attenzione, insonnia e disturbi alimentari.Non è chiaro ancora oggi quali siano le cause di questa patologia, cause biologiche per alcuni, cause psicologiche per altri. Studi più recenti ci raccontano di una combinazione tra cause genetiche, ambientali e psicologiche.Sono geneticamente predisposti maggiormente alla depressione i gemelli monozigoti e dizigoti, i figli adottivi, per circa il 70% i sintomi sono ereditari.

Uno studio recente ha analizzato e messo a confronto le condizioni sociali di 18 paesi, tra cui l’Italia. L’Organizzazione Mondiale della Sanità analizzando i dati, ci rende noto che la depressione è la quarta causa di disabilità del mondo. Da un questionario, che aveva l’intento di individuare i disturbi mentali più comuni, l’indagine dell’Oms, ha dedotto che i disturbi depressivi sono presenti nella percentuale del 2,2% in Giappone, al 10% in Brasile.

Lo studio ha cercato di analizzare quindi, il retroterra dei soggetti, che hanno partecipato alla stesura dei questionari e che hanno fatto evincere tali percentuali; questa volta mettendo in relazione le condizioni sociali, l’età in cui si sono manifestati i primi sintomi depressivi, la situazione familiare ed i ceti sociali.Sono state intervistate 89.000 persone di 18 paesi compresa l’Italia, deducendo in tale modo quali erano i soggetti che avevano sofferto dei disturbi dell’umore, si è preso poi in considerazione un periodo di almeno due settimane, nel quale si sono manifestati i sintomi depressivi, cioè il disagio psicologico, la compromissione sociale, e altre variazioni del tono dell’umore. Anche il disturbo dell’appetito è uno dei sintomi della depressione, così come il senso di stanchezza, l’agitazione e la forte perdita di peso.

Sia nei paesi ricchi che a basso reddito, la metà dei soggetti presentava almeno uno dei sintomi legati alla sindrome depressiva, meno del 30% in Giappone e India e più del 60% in Francia, Stati Uniti, Brasile ed Ucraina. Ma il dato importante è che la maggiore prevalenza dei soggetti è rappresentata da donne, con una difficile situazione coniugale, nei paesi ricchi, la separazione è l’elemento prevalente; nei paesi a medio reddito invece il divorzio e la vedovanza. Anche non essere sposati è fra le cause della depressione;l’età di esordio dei primi sintomi,24 anni.



Guarda Anche

ued gioco

Il casinò online piace anche al pubblico femminile: ecco i dati che lo confermano

I giochi del casinò sono una prerogativa più degli uomini o vengono praticati anche dalle …