Drink contro l’ipertensione: il centrifugato di barbabietola


Il succo di barbabietola può essere un valido alleato contro l’ipertensione. Si può sorseggiare una quantità pari a 250 mg al giorno per fare scendere la pressione di 10 unità. La ricerca è stata effettuata dal team della The Barts and The London Medical School.

barbabietola-ipertensioneLa ricerca del team americano sull’ipertensione è stata pubblicata sulla rivista Hypertension, una rivista specifica che tratta tale patologia.

La ricerca è stata guidata da Amrita Ahluwalia su un campione di persone per verificare se effettivamente le centrifughe di succo di barbabietola apportassero benefici sulla pressione sanguigna. La presenza di nitrato nella barbabietola sembra sia il responsabile dell’effetto positivo. Il nitrato si trova nel tubero di barbabietola in percentuale di 0,2 per ogni bicchiere di succo. Il nitrato nel sangue si trasforma in nitrito, che aiuta la vasodilatazione e dunque la circolazione del sangue.

I soggetti sottoposti al test, hanno verificato essi stessi che la media di 10 mm di mercurio era ciò che essi riscontravano dopo aver bevuto i centrifugati di barbabietola. Amrita Ahluwalia, ha aggiunto che lo studio dimostra che “i soggetti più a rischio di malattie cardiache e ictus causate dalla pressione alta, possono beneficiare dal consumo di barbabietola”.

Il nitrato è presente anche nei vegetali a foglia verde ma la quantità necessaria per godere dei benefici non è raggiungibile.  Il giusto drink anti-ipertensione è dunque questo: “potrebbe essere un approccio a uno stile di vita facilmente utilizzabile per migliorare la salute cardiovascolare”.