martedì , 17 Settembre 2019
Home » Prima pagina » Caso Idem: il ministro è pronto alle dimissioni per il mancato pagamento Ici

Caso Idem: il ministro è pronto alle dimissioni per il mancato pagamento Ici

Il ministro Josefa Idem è pronta alle dimissioni.

scandalo-idem-imu-non-versata

Lo scandalo è nato per il mancato versamento dell’Ici nel quadriennio 2008-2011.

Il sindaco di Ravenna, comune di residenza di Idem, Fabrizio Matteucci, dopo una interpellanza del consigliere del Pdl Alberto Ancarani, ha chiarito tutto.
Il ministro, nominata assessore allo sport del Comune di Ferrara fino a qualche anno fa.

Il ministro ha casa in località Santerno, in via Carraia Bezzi dove però ha una palestra, e che invece è stata registrata come prima casa.
Il marito ed il figlio avevano la residenza in Via Argine Destro Lamone, poco distante da dove Idem aveva dichiarato di abitare.

Le due strutture risultavano prime case e per il pagamento dell’Ici godevano di sgravi fiscali come da legge.
Dopo le primarie vinte, il ministro ha trasferito la residenza nella casa dove abitavano marito e figlio.
Il 5 giugno sono partiti gli accertamenti fiscali, ed è partito il ravvedimento operoso a Ravenna Entrate.

Lei dice che affida tutto ai suoi legali di cui ha fiducia, ed il Presidente del Consiglio Enrico Letta dà fiducia al ministro dello sport, Josefa Idem.
La Lega ha depositato una mozione di sfiducia contro il ministro.