martedì , 7 Dicembre 2021
Home » Prima pagina » È scoppiata la #IceBucketChallenge mania e le donazioni crescono a dismisura

È scoppiata la #IceBucketChallenge mania e le donazioni crescono a dismisura

Oramai non si riescono a contare sulle dita di una mano tutti i vip che hanno partecipato all’ #IceBucketChallenge. Dall’America all’Italia, si sono tutti uniti alla campagna virale per la lotta contro la Sla. Ma dopo il video è la volta delle donazioni.

La #IceBucketChallenge sta spopolando in Italia. Lanciata in America da Will Oremus doveva essere limitata al solo coinvolgimento degli atleti professionisti ma, dopo la secchiata di ghiaccio fatta al presentatore tv Matt Lauer, l’ #IceBucketChallenge è diventato virale a tal punto da passare un oceano ed arrivare sino a noi. A contribuire alla rapida diffusione sono stati i social network grazie all’utilizzo degli hashtag.

Ed ecco quindi che a suon di nomine si sono visti fra i tanti i video di Lorenzo Cherubini – alias Jovanotti -, il premier Matteo Renzi, la signora di Canale 5 Maria De Filippi, la cantante Alessandra Amoroso, Fiorello, e poi gran parte delle star del web come Guglielmo Scilla, Francesco Sole, Claudio di Biagio, Clio. Grande clamore è stato suscitato dalla partecipazione di Adriano Celentano. Architettando un siparietto fatto ad arte, il grande cantautore ha contribuito, assieme al fedele Vincenzo e ad un muratore che sta lavorando in questi giorni nella sua villa, alla diffusione della campagna.
Ma, neanche a dirlo, se l’#IceBucketChallenge ha creato tanto clamore, come rovescio della medaglia troviamo anche alcune polemiche. In molti non hanno capito lo spirito dell’iniziativa ed hanno colto l’occasione per attaccare coloro che sono già stati coinvolti nella campagna.

Spieghiamo, quindi, come funziona e la percentuale in aumento delle donazioni.
Ogni personaggio che decide di aderire ha due possibilità: o effetua solo una donazione, oppure gira un video mentre riceve una secchiata di acqua e ghiaccio seguita poi dalla stessa donazione e la nomina di altri colleghi.
Quindi, si deduce, che la donazione all’ Als Association va fatta comunque. Il gesto del secchio di ghiaccio è solo un modo carino per coinvolgere quante più persone possibili.

Inoltre, grazie alla viralità e al buon cuore di tutti i partecipanti, la raccolta fondi è passata da 4 milioni di dollari del 12 agosto, a 41,8 milioni del 21 agosto. E la cifra non ha intenzione di arrestare la sua corsa.
Chunque vuole aderire alla campagna può contribuire alla raccolta fondi riempiendo il form sul sito alsa.org in modo da poter inviare la propria donazione.



Guarda Anche

alessandra amoroso

Alessandra Amoroso ha un nuovo fidanzato: si chiama Stefano

Alessandra Amoroso sarebbe nuovamente innamorata: lui si chiama Stefano, ed è il suo nuovo manager. L'indiscrezione arriva dal settimanale Chi.