giovedì , 1 Ottobre 2020
Home » Bellezza » Chirurgia plastica delle gambe: quello che devi sapere
chirurgia estetica gambe

Chirurgia plastica delle gambe: quello che devi sapere

 

Qual è la diffusione della chirurgia plastica delle gambe nel nostro Paese?

Partiamo da un dato: secondo un recente sondaggio, su un campione di 1000 donne fra i 25 e i 50 anni, il 54% delle intervistate dichiara di avere un problema con le proprie gambe. Si tratta – secondo l’analisi – di un pensiero fisso, da risolvere unicamente con un intervento chirurgico a colpi di bisturi. Partendo da questo dato, è possibile capire come il problema sia reale e diventi spesso un pensiero fisso per molte donne desiderose di migliorarsi.

L’intervento più immediato di chirurgia plastica delle gambe, eseguito a chi ha meno di 50 anni, è quello di una liposcultura con microtransfer, per creare più definizione e dare un look più atletico e giovanile alle gambe, ma anche a polpacci e caviglie. Discorso opposto, invece, quando l’avanzare dell’età comporta alcuni inconvenienti estetici, come il ginocchio che si svuota; in questi casi, è possibile intervenire con un minilifting attraverso una piccola incisione sopra il ginocchio, ma il problema è poi rendere la cicatrice il meno evidente possibile.

Esiste poi il lifting per le gambe, finalizzato al trattamento degli eccessi cutanei dell’interno cosce, utili per recuperare situazioni provocate da forti dimagrimenti, per cui ad una importante perdita di peso può risultare una deficitaria ridistribuzione della pelle che non si ritira adeguatamente e forma pieghe antiestetiche all’interno delle cosce. L’eccesso di pelle in questa area è responsabile sia di fastidiose infiammazioni, sia di problemi funzionali più complessi.

Il lifting delle cosce in questo caso è un vero e proprio intervento di chirurgia estetica per eliminare questi eccessi ed eventualmente risollevare anche i glutei che necessitano di una forte tonificazione. L’intervento è indicato nel caso di rilassamento della pelle e del muscolo dell’interno coscia, causato da una minore tonicità muscolare.

E sempre a proposito di glutei, è bene ricordare che spesso l’invecchiamento, la vita sedentaria, un lavoro troppo stressante e fattori congeniti sono tra le cause che determinano l’inestetismo dei glutei e delle gambe.

Da notare che la liposuzione, o liposcultura, è indicata sia per le donne che per l’uomo, anche se il problema è presente soprattutto nel mondo femminile. La liposuzione e la liposcultura sono interventi molto personalizzati che, come tali, necessitano di un’accurata visita specialistica, in cui il chirurgo dovrà valutare la quantità e la localizzazione dei depositi di grasso, l’elasticità della vostra pelle e illustrarvi gli obiettivi e i risultati estetici che è possibile ottenere.

Inoltre, lo specialista valuterà le vostre condizioni di salute generale per escludere problemi durante l’intervento, come pressione alta, problemi di coagulazione o di cicatrizzazione, che potrebbero influire sul risultato finale dell’intervento. Per questo, è fondamentale rivolgersi ad uno specialista esperto e con esperienza, che sappia valutare bene e accuratamente il vostro caso prima di esporsi con consigli e indicazioni.



Guarda Anche

ued gioco

Il casinò online piace anche al pubblico femminile: ecco i dati che lo confermano

I giochi del casinò sono una prerogativa più degli uomini o vengono praticati anche dalle …