martedì , 26 Gennaio 2021
Home » Gossip » Il Volo: continua la polemica, loro si difendono a La Vita in Diretta
Il volo

Il Volo: continua la polemica, loro si difendono a La Vita in Diretta

Non accennano a placarsi le polemiche relative al trio di cantanti Il Volo. Accusati di aver devastato una camera d’albergo, i tre si difendono a La Vita In Diretta.

Proseguono le polemiche che qualche giorno fa hanno investito Il Volo, il trio di giovanissimi cantanti celebre tanto all’estero quanto in Italia. Lo scandalo è iniziato quando un albergatore svizzero ha accusato i tre di aver devastato le camere d’albergo che erano state loro assegnate.  Addirittura il proprietario dell’hotel aveva parlato di feci sui muri e orina sparsa un po’ ovunque.

I tre si erano inizialmente difesi sui social network, smentendo categoricamente ogni danneggiamento delle camere e accusando l’albergatore di mentire.

Ora il gruppo ha avuto la possibilità di raccontare la sua versione dei fatti a La Vita in Diretta, dicendo al pubblico come sono realmente andate le cose durante un collegamento video.

Piero Barone, uno dei tre cantanti, ha preso parola per primo, spiegando di essere allergico alla polvere e di non riuscire, pertanto, a dormire bene in una camera in cui è presente la moquette. Per questo motivo, dopo aver trascorso la notte dormendo con la finestra aperta per evitare reazioni allergiche, ha deciso di chiedere alla segretaria di cambiare albergo.

Interviene poi Ignazio Borghetto, che ha specificato che i tre avevano semplicemente lasciato i letti disfatti e che mai avrebbero compiuto i gesti raccontati invece dal proprietario dell’albergo.

Gianluca Ginoble ha infine concluso, dicendo di non voler aggiungere altro alle versioni raccontato dai colleghi e dicendosi dispiaciuto per il clamore mediatico che la vicenda ha suscitato, nonostante persino lo stesso albergatore avesse smentito quasi subito il suo racconto.

 



Guarda Anche

hotel spa lecce

I Migliori Hotel con Spa a Lecce

Vacanza, una parola il cui suono evoca paesaggi esotici, silenzio, pc spenti, nessun orario, richieste incalzanti da parte dei colleghi, dei capi, e relax. Solo puro e semplice relax.