martedì , 18 Giugno 2019
Home » Bellezza » Trovato il rimedio contro la calvizie
calvizia

Trovato il rimedio contro la calvizie

Quello della calvizie è un problema che colpisce indistintamente uomini e donne. Il primo passo da fare è rivolgersi al medico del capello!

L’Alopecia androgenetica, o più comunemente conosciuta come calvizia o perdita di capelli, colpisce in genere il 70 % degli uomini ed il 40 % delle donne. La differenza tra l’uomo e la donna è che nei primi la perdita di capelli si localizza nell’attaccatura delle tempie mentre per le donne la perdita avviene nella parte alta dello scalpo e la patologia si sviluppa in genere dopo la menopausa.

Da svariati anni ormai la medicina, la cosmetica, ecc. hanno cercato di porre rimedio alla calvizie ricorrendo a vari metodi, come quelli non invasivi come i parrucchini, consigliando il trapianto o addirittura somministrando farmaci in grado di rallentare la caduta dei capelli.

I pazienti più disperati si rivolgono al tricologo, colui che studia la patologia del capello nella speranza di poter vedere riaffiorare la folta chioma di una volta. Il medico del capello di solito cerca di diagnosticare una patologia sottoponendo il paziente a vari test:

  • dermatoscopia (diagnosi del melanoma e lesioni cutanee)
  • stress test
  • sebometria  (misurazione del sebo nella pelle)
  • tricogramma (esame microscopico del capello)
  • esami del sangue (per valutare carenze di ferro, selenio, zinco, ecc).

Una volta che il medico accerta la causa della perdita del capello, prescrive la diagnosi giusta che il paziente è tenuto a seguire per tutta la vita. Uno dei farmaci importanti è la finesteride, medicina che abbassa il valore del diidrotestosterone che causa la perdita del capello. Se viene di colpo interrotta la cura, si rischia la ricaduta e quindi la perdita del capello.

Ma sono state fatte nuove scoperte che possano far dire finalmente addio al problema delle calvizie? La risposta è affermativa, si, la scienza ha fatto passi da gigante in tal senso. Merito di questa scoperta è dovuta agli scienziati americani che hanno trovato una molecola in grado di far funzionare nuovamente i follicoli morti (o cellule) e di riattivare il normale ciclo di crescita del capello. Al momento i test sono stati effettuati su cavie di laboratorio ed i risultati sono stati sbalorditivi!

La molecola in questione è in grado di far ricrescere il pelo di un colore più scuro del precedente ma favorisce anche la crescita di una nuova pigmentazione!

Quindi prossimamente si potrà utilizzare il farmaco che debellerà una volta per tutte il dramma della calvizie!



Guarda Anche

Il nuovo metodo per combattere le calvizie

Il nuovo metodo per combattere le calvizie promette risultati eccellenti. Di calvizie ne soffrono soprattutto …